Benvenuto : Home Statuto

Centro Studi Thalassa Onlus

STATUTO THALASSA

ALLEGATO "B" ALL'ATTO - REP.N.2203 RACC. N. 1038
STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE "CENTRO STUDI THALASSA - ONLUS"
La sede può essere trasferita all'interno della Provincia di Catania con delibera del Consiglio Direttivo. 
Potranno essere costituite sedi secondarie.
L'associazione è a tempo indeterminato. Può essere sciolta con delibera dell'assemblea straordinaria.
L'Associazione svolge la sua attività nel campo dell'assistenza sanitaria e della assistenza sociale, con divieto di svolgere attività diverse ad eccezione di quelle direttamente connesse.
L'Associazione ha lo scopo di:
Nel caso di scioglimento dell'associazione, recesso od esclusione dell' associato nessun rimborso spetterà all'associato o aventi causa.
 
Art.1 - E' costituito una Associazione non riconosciuta denominata "CENTRO STUDI THALASSA – ONLUS".
Art. 2 -- SEDE -- DURATA -- L'Associazione ha sede in San Gregorio di Catania, c.a.p. 95027, via Simeto n.8.
Art. 3 - SCOPO - L'Associazione, senza finalità di lucro, ha l'esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale.
- tutelare i diritti umani, civili e del malato;
- intervenire e promuovere iniziative umanitarie, di assistenza sanitaria in favore di tutti gli individui che soffrono le conseguenze della povertà, di calamita naturali, di carenza di cure mediche e qualsiasi causa di afflizione;
- promuovere e realizzare programmi umanitari, di assistenza sanitaria e di cure mediche a breve e medio periodo, in Paesi in via di sviluppo o in zone  comunque svantaggiate;
- promuovere e organizzare conferenze, incontri e dibattiti che favoriscono la diffusione della pace, della solidarietà e della cultura della donazione d'organo al fine di trapianto;
- realizzare centri di assistenza e di ascolto socio--sanitario per tutte le persone svantaggiate e affette da patologie di organo terminale;
- promuovere e realizzare centri di assistenza e di ascolto socio-sanitario per tutti gli individui sottoposti a trapianto d'organo.
Per tali scopi l'Associazione provvede a:
- promuovere attività di divulgazione delle problematiche inerenti agli scopi della associazione a mezzo stampa, radio-televisione, strumenti informatici, telematici e on-line, reti telematiche e qualsiasi altro mezzo, anche ricorrendo a campagne di modello pubblicitario o a proprie pubblicazioni a mezzo stampa o a mezzo altri strumenti informatici quali pubblicazioni on-line;
- promuovere attività di sensibilizzazione dell' opinione pubblica, dei medici, della classe politica, amministrativa e dirigenziale sulle problematiche attinenti;
- promuovere, organizzare e partecipare a convegni, dibattiti, tavole rotonde, trasmissioni radio-televisive, e seminari di studio;
Tutti gli associati partecipano alle attività della associazione; hanno diritto di partecipare alla assemblea e di esprimere il proprio voto, godono del diritto di elettorato attivo e passivo a tutti gli Organi e Cariche dell'associazione.
E' esclusa espressamente la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
La quota o il contributo associativo sono incedibili e intrasmissibili e non sono rivalutabili.
 
Nel caso di morte dell'associato, agli eredi spetterà solo il rimborso della quota associativa effettivamente versata.
Gli associati cessano di appartenere all'Associazione per decesso ed esclusione.
 
Art. 6 -- OBBLIGHI DEGLI ASSOCIATI -- Gli associati devono
versate le quote associative annuali ed ogni altro contributo
deliberato dal Consiglio Direttivo.
Gli associati sono tenuti all'osservanza. dello statuto, dei
regolamenti interni e delle deliberazioni adottate dagli
organi sociali.
 
Art. 7 -- RECESSO - Oltre che nei casi previsti dalla Legge, può recedete l'associato che:
- abbia assegnato le proprie dimissioni;
- non sia più oggettivamente in grado di concorrere al raggiungimento degli scopi della Associazione.
Può inoltre recedere L'Ente per il quale si sia verificata una delle cause che ne determinano l'estinzione.
La dichiarazione di recesso deve essere comunicata al
Comitato direttivo a mezzo raccomandata ed ha effetto immediato.
Il Consiglio direttivo deve constatate se ricorrono i motivi che, a norma di legge e del presente statuto, legittimino il recesso, ed a provvedere di conseguenza.
 
Art. 8 - ESCLUSIONE -- L'esclusione é pronunciata dal
Consiglio Direttivo con delibera motivata contro gli associati:
a) che non partecipano alla vita dell'Associazione ovvero che tengono comportamenti contatti agli scopi dell'Associazione;
b) che non eseguono in tutto o in parte il versamento delle quote sociali e ogni altro versamento richiesto dal Consiglio
Direttivo per il conseguimento dell'oggetto sociale;
c) che non adempiono i doveri inerenti alla qualità di associato. ,_,
Il provvedimento di esclusione dovrà essere comunicato all'associato, il quale, entro trenta giorni da tale comunicazione, può ricorrere al Collegio dei probiviri.
 
Art. 9 - ORGANI -- Gli organi dell'associazione sono:
-l' Assemblea;
 
    Art. 10 -
 
Art. 11 - ASSEMBLEA STRAORDINARIA - L' Assemblea straordinaria viene convocata, con le modalità sopra previste, dal
Presidente o su richiesta di due membri del Consiglio Direttivo o di un quinto dei soci, per deliberare sulle seguenti materie:
a) modifica dello statuto;
b) revoca di membri del Consiglio Direttivo;
c) atti e contratti relativi a diritti reali immobiliari;
d) scioglimento dell'Associazione e devoluzione del patrimonio.
L'assemblea straordinaria, in prima convocazione, delibera con la maggioranza di oltre il 50% (cinquanta per cento) degli associati aventi diritto al voto. In seconda
convocazione la delibera viene presa qualunque sia il numero degli intervenuti, sarà tuttavia necessario il voto favorevole di almeno due terzi dei presenti aventi diritto di voto.
 
Art.12 - CONSIGLIO DIRETTIVO - Il Consiglio Direttivo ha funzione amministrativa.
E' composto da un numero minimo di tre ad un massimo di quindici consiglieri, eletti dall'Assemblea fra i soci.
I consiglieri restano in carica tre anni e possono essere rieletti. ·
Spetta al Consiglio direttivo deliberare in merito .
- agli indirizzi e direttive per il perseguimento degli scopi dell'Ente;
- all'approvazione del bilancio preventivo e consuntivo e dei; contributi a carico degli Associati;
- alla nomina del Presidente e del Vice-Presidente;
- alla nomina del Segretario e del Tesoriere, che possono essere scelti tra i componenti del Consiglio o anche al di fuori dello stesso;
- alla nomina del Comitato scientifico;
- alla approvazione e modifica di eventuali regolamenti, che riguardano il funzionamento tecnico e amministrativo dell'Associazione;
- ad ogni altro argomento che il Presidente dell'Ente
intendesse sottoporre al suo esame.
Il Consiglio direttivo svolge l'ordinaria e straordinaria
amministrazione dell'Ente.
 
Art. 13 - CONVOCAZIONE E SVOLGIMENTO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio direttivo e convocato dal Presidente ogni qualvolta lo ritenga necessario ed opportuno e quando ne facciano richiesta scritta al Presidente, con indicazione
degli argomenti da trattare, almeno 2/3 (due terzi) dei consiglieri. In questi ultimi casi la convocazione deve avere luogo entro 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della
richiesta.
La convocazione deve essere comunicata almeno otto giorni prima della riunione, tramite telefax e posta elettronica,
In caso di assenza o impedimento tali poteri e facoltà sono esercitati dal Vice-Presidente.
 
Art. 16 -- SEGRETARIO - TESORIERE --- Il segretario redige i verbali assembleari. Il Tesoriere tiene il registro delle entrate e delle uscite, provvede all'esazione delle quote sociali e delle altre entrate dell'Associaz1one, esegue i pagamenti e custodisce il patrimonio sociale.
 
Art.17 -- COLLEGIO DEI REVISORI -- L'Assemblea può nominare un Collegio dei revisori dei conti composto da tre membri effettivi. I membri devono essere iscritti all' Albo dei Dottori e Ragionieri Commercialisti.
Il Collegio, se costituito, dura in carica tre anni.
I membri sono rieleggibili.
Il Collegio ha funzioni di controllo amministrativo e contabile; deve controllare l'amministrazione dell'Ente,
vigilare sull'osservanza della legge e dello statuto ed accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, la corrispondenza del bilancio e del conto consuntivo alle
risultanze dei libri e delle scritture contabili.
I Revisori dei Conti devono anche:
1) intervenire alle adunanze del Consiglio direttivo;
2) convocare il Consiglio direttivo qualora non vi provveda il Presidente.
Il Collegio dei Revisori dei Conti deve riunirsi almeno una volta ogni sei mesi.
I Revisori dei conti hanno tutti gli altri doveri e compiti stabiliti dalla Legge.
 
Art.18 COMITATO SCIENTIFICO -- Il Comitato scientifico e'
composto da membri nominati dal Consiglio Direttivo, con un massimo di tre.
Ha funzioni propositive e consultive per l'Associazione.
 
Art. 19 -- COLLEGIO DEI PROBIVIRI - L'assemblea dei soci potrà
nominare un Collegio dei probiviri costituito da tre membri
effettivi e due supplenti, di comprovata competenza, probità
ed integrità morale che siano soci o non soci.
Essi durano in carica tre anni, sono sempre rieleggibili e
non hanno diritto a retribuzione.
La associazione e i soci sono obbligati a rimettere alla
decisione del Collegio dei probiviri_la risoluzione di tutte
le controversie che comunque riguardano l'interpretazione o
l'applicazione delle disposizioni statutarie, regolamentari o
derivanti da deliberazioni prese legalmente dagli organi
sociali competenti, fatta eccezione soltanto di quelle che
non possono formare oggetto di compromesso. Rientrano nella
competenza del Collegio dei probiviri le decisioni sulla
legittimità del recesso, della esclusione, della
continuazione della associazione con eredi o legatari dei
soci defunti.
il ricorso ai probiviri deve essere proposto -- a pena di
decadenza ~ nel termine di 30 giorni dalla comunicazione
della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salva diversa
destinazione imposta dalla legge.
 
Art. 23 - DISPOSIZIONI FINALI - Per tutte quanto non previsto
dal presente statuto si fa riferimento alle norme del codice civile e le leggi in materia.
 
Firmato Pierfrancesco Mario Veroux, Salvatore Sapienza, notaio.
 
 
 

Forum

Il forum rappresenta uno spazio importante per potersi confrontare e poter condividere aspetti significativi delle proprie esperienze di vita.

Iscrivetevi tramite l'apposito spazio al nostro Forum, grazie!

CENTRO DI ASCOLTO